Italy – Campanella, Imola

Imola è una città di circa 70.000 abitanti, situata nella regione Emilia-Romagna, vicino alla città di Bologna.

Il Comune di Imola gestisce 8 scuole dell’infanzia, che accolgono circa 605 i bambini e gestisce anche sei nidi d’infanzia che ospitano circa 400 bambini di età compresa tra 5 a 36 mesi.

La Scuola Comunale dell’infanzia Campanella comprende quattro sezioni organizzate in gruppi di età eterogenea (3-4-5 anni);  frequentano questa scuola 104 bambini e vi lavorano 8 insegnanti e 6 collaboratori.

Il Nido d’infanzia Comunale Campanella comprende tre classi con bambini di età compresa tra nove e trentasei mesi, il nostro staff è composto da nove educatori (tre per ogni classe) e tre ausiliarie, una delle quali è una cuoca addetta alla preparazione dei pasti sia per i bambini.

Il gruppo di lavoro ha una riunione o un corso di formazione ogni settimana, spesso  anche con i colleghi di altri nidi o scuole dell’infanzia.

Il nostro progetto pedagogico punta a promuovere il benessere del bambini che frequentano la nostra scuola e a sostenere le famiglie nella loro funzione educativa, offrendo loro un contesto esterno alla vita familiare a cui possano affidare i loro figli con fiducia. Cerchiamo di promuovere e diffondere una cultura dell’infanzia radicata nella comunità per aumentare le nostre competenze e rafforzare la fiducia reciproca con le famiglie.

Per fare questo basiamo il nostro lavoro su alcuni punti focali:

– In particolare nei nidi d’infanzia, la metodologia della figura di riferimento consiste nel fatto che ogni educatore prende cura specificamente di un piccolo sottogruppo di bambini; in questo modo possiamo conoscere ogni bambino in modo approfondito e rispondere in modo adeguato alle sue esigenze e siamo in grado di creare un rapporto di fiducia tra bambino e adulti di riferimento.

– Da 0 a 6 anni, la sezione eterogenea permette maggiori  opportunità per la creazione di scambi relazionali, in modo che possiamo promuovere  l’apprendimento cooperativo e il tutoring, inoltre, alla fine dell’anno scolastico,  una parte del gruppo rimane ed è pronto ad accogliere nuovi amici e trasmettere le abitudini e le regole del gruppo.

– I nostri edifici sono circondati da un ampio parco in cui l’educazione all’aria aperta è parte fondamentale della progettazione educativa. In questo anno scolastico siamo stati impegnati nella formazione sull’”outdoor education”, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università di Bologna. La formazione esterna è essenziale perché, grazie a questa metodologia, si possono osservare le  sfumature nella creatività e l’immaginazione dei bambini ed è un buon modo per rispettare il loro diritto al selvaggio. Le attività che si possono svolgere all’aria aperta sono molteplici:  all’aperto, infatti, siamo in grado di organizzare alcune attività o far loro provare quello che vogliono e vedere cosa succede. Chiediamo la partecipazione delle famiglie in questo progetto: infatti chiediamo loro di portare un paio di stivali di gomma a scuola che poi ci permette di uscire in autunno e in inverno, quando c’è il fango per terra.

– La presenza di bambini da 0 a 6 anni nello stesso edificio ci permette di  promuovere esperienze  che coinvolgono i bambini di entrambe le scuole, in questo modo siamo in grado di sfruttare al meglio la continuità tra i due ordini di scuola e creare buone opportunità di scambi relazionali tra bambini di diversa età.

Infine, riteniamo che bambino ha bisogno del  proprio tempo e questo aspetto va rispettato. Dobbiamo dare fiducia e il sostegno ai bambini perché in questo modo si può fidare e sostenersi.

I servizi all’infanzia comunali sono particolarmente attenti al tema dei diritti infantili: tutte le scuole di Imola organizzano riunioni o iniziative durante la giornata per i diritti dell’infanzia, 20 novembre, anche con la collaborazione dei genitori.